slide_3
slide_1
slide_2

LA SORGENTE S.M.P.S.

Le suggestive atmosfere degli ambienti del Fiume Brenta dell’Alta Padovana sono lo scenario perfetto per la pesca di salmonidi e di grandi predatori autoctoni quali il luccio italico e la trota marmorata, esclusivamente del ceppo brenta. È possibile inoltre catturare temoli e persici reali, dedicarsi alla pesca di grossi cavedani, barbi, carpe e di altri ciprinidi minori autoctoni, come pure di grosse anguille, in un fiume dall’alveo naturale e semi selvaggio. E’ possibile poi catturare trote iridee, limitatamente nella zona sud del Fiume e nel I° bacino, per non creare interferenze nel principale areale di riproduzione della marmorata, situato a nord della bandita di pesca.

Inoltre, la Sorgente, nell’ambito del “Progetto Marmorata”, in partenariato con Veneto Agricoltura e supportati da esperti biologi, esegue annuali immissioni in Fiume Brenta di avannotti e novellame di trota marmorata ceppo brenta e di avannotti e novellame di trota fario sterili, al fine di preservare la purezza genetica degli esemplari di trota marmorata presenti.

Le rogge invece, sono ripopolate ogni anno con avannotti, novellame e trote fario adulte, le quali condividono l’ambiente con cavedani, barbi ed altri ciprinidi autoctoni minori.

La Sorgente è pure attiva nel promuovere la pesca dilettantistica organizzando in I° Bacino manifestazioni non competitive di questo sport rivolte a ragazzi delle Scuole Medie del Mandamento. Inoltre, si organizzano manifestazioni di pesca rivolte a ragazzi e persone diversamente abili per consentire loro di praticare la pesca almeno una volta all’anno.

 

 

 

LA PESCA AMATORIALE SI ORGANIZZA

LEGGI LE IMPORTANTI NOTIZIE IN “NEWS DALLA SOCIETA'”

 acquista online la Licenza di Pesca

acquista online la Licenza di Pesca